Scuola in Germania: Asilo, elementari e medie

Condividi

Il sistema scolastico in Germania è molto efficiente e gli insegnanti sono davvero professionisti e professionali. A differenza delle scuole in Italia il sistema tedesco prevede metodi di insegnamento corretti e utili a uno sviluppo del carattere e del bagaglio culturale. La scuola è obbligatoria almeno per 10 anni. Attenzione, non ho detto fino ai 10 anni, ho detot che la scuola deve essere affrontata almeno per i primi 10 anni di studio previsti. Spesso viene definito un insegnamento rigido che vuole dirigere troppo presto un bambino condizionandogli la vita. Questo spesso è vero dato che esistono bambini predisposti per la musica che a causa di sviste vengono indirizzati a studi più classici o matematici, ma esiste sempre la supervisione del genitore che è indiscutibile.Dopo i primi quattro anni di scuola i bambini vengono divisi, in base alle loro abilità riscontrate, in differenti tipi di scuole medie. Chi vuole affrontare il passaggio per il proprio figlio da una scuola tesesca a una italiana deve necessariamente informarsi sui metodi e modalità di insegnamento e accettarne le eventuali conseguenze. Personalmente ritengo che il sistema tedesco sia affidabile, rigido ma preciso nella formazione totale di un bambino.

I Germania se un bambino non viene mandato a scuola dai genitori o viene pescato a marinare la scuola, viene contattato dagli enti preposti o gli viene fatto visita, in casi estremi, dalla polizia che lo reindirizzano sulla corretta via. Lo studio è alla base della vita quindi deve essere affrontato con serietà e diligenza. Non dimentichiamoci però che i bambini sono sempre bambini e di studiare spesso non ne vogliono sapere quindi non prendetevela con gli insegnanti se sono delle fave a scuola. Esistono poer chi si trasferisce anche un sistema di integrazione dato che i bambini non conoscono la lingua e devono obbligatoriamente integrarsi.

L’asilo

In Germania l’asilo chiamato Kindergarten, non è obbligatorio nonostante tutto ogni persona che risiede in Germania ha il sacrosanto diritto di avere un posto in asilo. Qualora questo posto non fosse disponibile gli enti predisposti si occuperanno di trovarne uno in ogni caso. Per questo motivo i genitori iscrivono i proprio figli all’asilo quanto prima, spesso fin dalla loro nascita. In Germania esistono asili privati ma soprattutto pubblici. Per quello che ho visto in prima persona, gli asili sono nel 90% dei casi puliti, dotati di attrezzature sempre all’avanguardia, ricchi di ampi spazi dove giocare e imparare sempre cose nuove. A differenza dlel’Italia qui le insegnanti non tempono che il bambino possa farsi male con delle seghe  o dei martelli perchè tanto prima o poi si faranno male lo stesso da soli. Mi spiego meglio. Le insegnanti normalmente insegnano ai bambini dai 3 ai 6 anni. La preparazione istruttiva e la predisposizione alla vita comprende non solo il gioco, ma anche la lettura, il bricolage, la creazione di oggetti come marionette, addobbi, l’insegnamento delle tradizioni, le escursioni passeggiando per le strade della città al fine diimparare come è fatto il mondo, come si superano i semafori. Chiaramente sono compresi gli zoo, il teatro e le passeggiate notturne insieme ai genitori con le lanterne cinesi. Naturalmente come avviene anche in Italia non tutto è dovuto, da qualche parte i soldi devono uscire e qui entrano in ballo i genitori.

I genitori hanno sempre un ruolo importante nella scuola fin dall’asilo anche perchè qui esiste l’altruismo e la predisposizione. Spesso un asilo deve affrontare delle gite per i bambini o delle spese o semplicemente deve affrontare il montaggio di nuovi mobili. Quasi sempre i genitori si mettono a disposizione aiutando con la vendita di torte in mercatini o di domenica mattina presso centri commerciali oppure aiutanto con opere manovali. Ultimamente ad esempio, ho sentito che in un asilo dove vivo io i genitori hanno deciso di smettere di comprare le casse di acqua per i bambini (nonostante l’acqua dei rubinetti qui sia superlativa) e hanno affrontato una spesa comprando di loro iniziativa un sistema di filtraggio che rende l’acqua gassata. Questo ha agevolato i bambini che amano l’acqua con le bollicine e le insegnanti che non devono più caricarsi le casse di acqua. La maggior parte dei bambini affronta un orario di due o tre ore al giorno. Se entrambi i genitori lavorano, l’orario si estende, raggiungendo le otto o nove ore ed includendo il pomeriggio. La frequenza va dal Lunedì al Venerdì. Alcune scuole materne mettono a disposizione assistenti per i bambini anche durante il fine settimana. In diverse città vi sono le cosiddette Kinderkrippen per i bambini al di sotto dei 3 anni che offrono il servizio a tempo pieno di assistenza al bambino. Io non sono un esperto di asili chiaramente ma conosco molto da vicino chi ci lavora e per quello che mi raccontano consiglio gli asili “Kindergarten Eeinstein”, chiamati così perchè hanno un concetto che vede il bambino come artista, costruttore e scenziato, perchè nasce già con la voglia di esplorare la vita e bisogna costruirgli il mondo attorno basandosi sugli interessi del bambino e non su un programma prestabilito che non da una giusta formazione. L’esaltazione delle doti e attitudini è la migliore cosa secondo me.

La scuola elementare

La scuola elementare ( Grundshule) parte circa dai cinque anni e mezzo e i sei anni e mezzo, in relazione al mese in cui il bambino è nato. Il numero delle ore di lezione settimanale nella scuola elementare varia dalle 20 alle 30 e dipende dalla classe e dall’età del bambino. La scuola elementare dura normalmente 4 anni e non 5 come in Italia, dopo i quali, i genitori ricevono dagli insegnanti alcuni suggerimenti sul tipo di scuola media più confacente ai bisogni del proprio figlio. Se un bambino ha difficoltà di comprensione, l’insegnante potrebbe raccomandare una scuola speciale per alunni con problemi di apprendimento lento ( Schultüte).

Il primo giorno di scuola è un evento estremamente importante per i bambini Tedeschi, tanto che si dona loro una borsa piena di dolcetti (Schultute) a forma di cono che ricorda un pò il cappello di pinocchio ma senza orecchie. Questo regalo ha lo scopo di addolcire il primo giorno di scuola. Oltre alle sorprese commestibili si consiglia vivamente di inserire anche piccoli doni, in cui i bambini si divertono a lungo. Ad esempio, un CD, un primo libro con un testo  scritto con caratteri grandi, piccoli giochi, una corda per saltare, bolle di sapone, il primo orologio, penne fantasia, scatole per il pranzo, bottigliette o un divertenti spazzolini. Soprattutto per i mancini è molto utile trovare delle forbici adatte, temperamatiti, penne ergonomiche. I mancini non dovrebbero essere in alcun modo essere “rieducati”, ma alcune volte gli standard compromettono questa naturale predisposizione.

Scuola media

Al quinto anno dopo, diciamo così, il consiglio e l’indirizzamento ricevuto che condizionerà la vita del bambino per il resto della vita (quindi state  attenti) si viene ammessi a quello che dovrebbe essere chiamata la scuola superiore. Ma il sistema è incasinato infatto è suddiviso in 3 tipi. questo sistema è un sistema vecchissimo che risale ai tempi della guerra dove solo i figli di chi contava poitevano andare al Gumnasium gli altri dovevano accontentarsi.

Hauptschule (fino al decimo anno di istruzione) – prepara gli alunni con vocazione all’insegnamento e si conclude con una Hauptcshulbschluss. Questo particolare tipo di scuola è rivolto a coloro i quali siano meno portati accademicamente. I diplomati generalmente accedono ad un tirocinio ( Lehre) nel campo del lavoro manuale, combinandolo con studi part-time presso una Berufsschule
Realschule (fino al decimo anno di istruzione) – offre un margine di possibilità più ampio agli studenti di livello intermedio e culmina nella Realschulabschuss. Questo tipo di scuola si rivolge a coloro i quali svolgeranno un apprendistato in campo economico. L’attenzione è rivolta maggiormente sull’insegnamento della matematica e sulla formazione della proprietà di linguaggio piuttosto che sulle attività manuali.
Gymnasium (fino al dodicesimo e al tredicesimo anno di istruzione) – fornisce agli studenti un livello di preparazione più alto e culmina nell’ Abitur (un prerequisito per l’ammisione all’Università). L’insegnamento proposto in questa scuola si basa su standard molto alti e prevede dalle 32 alle 40 ore di lezione a settimana e molte esercitazioni a casa.

In molte nazioni Tedesche l’insegnamento offerto è comune a tutti ragazzi (GesamtschuleI). Gli alunni frequentano la stessa scuola e vengono poi distribuiti nei diversi tipi di indirizzo in base alle loro abilità. Dopo il decimo anno di istruzione, gli studenti possono decidere di lasciare la scuola ed orientarsi verso una Lehre (tirocino sul lavoro studiando anche a scuola), o proseguire per altri 3 anni ed ottenere così un Abitur (esame finale del Gymnasium).

Spero che questo articolo abbia aiutato la maggior parte di voi a capire il sistema d’istruzione tedesco. Se avete altre domande e richieste fatemelo sapere. commentate senza problemi anche sul sito se volete non è proibito.

Antonio Cesario

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento