Andy Hall e i diritti dei lavoratori

Condividi

Andy Hall è un ricercatore che difende i diritti dei migranti in Thailandia, compresi i migranti dalla Birmania. All’inizio di quest’anno è stato un grande punto di riferimento per i tailandesi esponendosi contro una fabbrica che in Thailandia stava commettendo violazioni dei diritti umani contro i lavoratori migranti nella propria fabbrica. Abusi incluso il lavoro minorile, lavoratori picchiati, gente a cui venivano confiscati i documenti, lavoratori pagati illegalmente con salari bassissimi e in condizioni di lavoro pericolose. La società prprietaria della fabbrica invece di agire per fermare questi abusi, ha lanciato azioni legali per diffamazione contro Andy Hall. Se dovesse risultare condannato dovrebbe affrontare più di sette anni di carcere e una multa di oltre sei milioni di sterline. Questo caso è un chiaro tentativo di mettere a tacere Andy Hall e intimidire tutti coloro che lavorano per proteggere i lavoratori migranti in Thailandia, la maggioranza dei quali dalla Birmania. Si tratta di un attacco alla libertà di parola, e minaccia il miglioramento dei diritti dei lavoratori migranti in Thailandia. Se volete aiutare Andy Hall potete fare riferimento al sito inglese che dda solidarietà alla Birmania.

http://burmacampaign.org.uk/

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento