Siamo oltre la 3ª guerra mondiale.Questa è la 4ª! La mia profezia.

Ci troviamo in una fase di crisi. Queste sono le parola ricorrenti da quando siamo nati. La situazione di crisi si è trasformata in panico che porta alla depressione continua rendendoci vulnerabili.Proviamo a somatizzare e cerchiamo delle vie d’uscita da questo stato depressivo, ma i media ci martoriano con cronaca nera, catastrofi e ingiustizie. Questo secolo è pericoloso. Non esistono vie d’uscita. La tensione ci divide e causa un ritorno istantaneo di forme di razzismo e differenti forme di odio. Viviamo nel secolo della follia pura dove le fobie vengono alimentate e non smorzate. La fiamma dell´indifferenza non si estingue ma si propaga come farebbe il petrolio nell´oceano. Le guerre mondiali cominciano sempre con azioni commerciali, finanziarie, economiche e politiche. Si è sempre lottato per l´appropriazione indebita di terre fin dai tempi antichi. Oggi, come da sempre, continua la spartizione del mondo. Ci stiamo avvicinando adesso ad un traguardo funesto.

L´attuale terza guerra mondiale

La terza guerra mondiale non si è ancora conclusa ed ecco che sta nascendo la quarta. La terza guerra mondiale la viviamo ogni giorno e si sta svolgendo con l’impiego globale di armi. Lo scopo finale è sempre il solito: la conquista. Da sempre quando avvengono guerre o crisi socio-politico-economiche i paesi potenti come l´America, la Cina, il Giappone, la Russia si autoproclamano “aiutanti e benefattori”. Avete mai notato che in tutte le guerre presenti nel mondo l´America è sempre stata presente? Chiariamo subito che io non sono ne pro ne contro l´America, ma bisogna anche dire che qualcosa sotto puzza. Anche la Russia intervenendo in Siria ultimamente ha dato parecchio da pensare.

La nuova strategia di guerra

Credo che la strategia sia uguale per tutte le nazioni. I paesi più potenti del mondo vigilano sul mondo continuamente. La migliore strategia non è l´attacco ma la difesa. Questi paesi vendono continuamente armi ai paesi in guerra ricavandone profitto e arricchendosi. Attendono come avvoltoi il momento propizio per poi intervenire e prendere posizione. Sembra di essere in Risiko il famoso gioco di società . Fate un controllo di tutte le guerre passate e noterete che la strategia è sempre stata la stessa. Rinforzare un paese, aspettare la sua autodistruzione per poi aiutarlo a rialzarsi facendosi ricompensare. Attualmente gli USA stanno perdendo le loro posizioni nel mondo.

Un Paradosso plausibile

Immaginiamo una scenetta paradossale. L´Italia affonda un una crisi sia economica che geo-politica. Arriva la Germania con aiuti e sostentamenti. L´Italia non potendo corrispondere immediatamente diventa indebitato profondamente (esattamente come è acccaduto per la Grecia). La Germania non se ne preoccupa e chiede in cambio Titoli di Stato. Questo signifca che parte dell´Italia diviene di proprietà tedesca. Perchè non vendiamo il colosseo allora? Magari la Torre di Pisa? sono certo che i tedeschi la rimetterebbero dritta.

Formazione delle squadre

L´attuale situazione evidenzia un progetto ambizioso e inquietante. L´America, il Jappone e l´Europa provano a unirsi per favorire scambi commerciali. La Russia invece vuole provarci con l´Africa e la Cina. Lo stato proclamatosi ISIS rimarrà in sordina sempre vigile. Personalmente credo che qualcosa di positivo ci sia perchè l´unione fa la forza e quindi in caso di guerra essere amici fa sempre comodo. Il lato negativo è legato alle concessioni e al rischio di sicurezza. Saranno complicati i controlli e il cibo diventerà diverso. Si accetteranno cibi provenienti dall´estero a scapito dei prodotti tradizionali. Abbiamo visto cosa sta accadendo con le importazioni dalla Tunisia e la Spagna. In molti paesi i pesticidi e materiali potenzialmente dannosi sono legali. ci ritroveremo a mangiare e indossare cose mai viste prima. Nasceranno nuove malattie e nuove crisi.

Come si svolgerà la quarta guerra mondiale?

L’Unione Sovietica, pretenderà al dominio mondiale. Si svolgerà una nuova, e forse ultima, guerra mondiale tra L´Unione degli stati occidentali e quella degli stati orientali. La Russia perderà, nel conflitto i suoi alleati, che saranno demoliti e cesseranno di esistere. La Russia acquisirà potere e si espanderà. L’instabilità economica mondiale aumenterà facendo precipitare tutti i paesi in un baratro infinito. L’instabilità politica, invece, farà crescere il ruolo dell’ExAmerica tra gli stati occidentali uniti e si autoproclamerà “arbitro mondiale”. Dato che il mondo apparirà spaccato in due, non sarà più possibile ambire alla leadership modiale. Comincerà così una nuova, ulteriore, guerra silenziosa. Entrambe le fazioni usaranno strumenti politici, finanziari e tecnologici. Le armi non saranno più considerate. Le due fazioni si vedranno semplicemente costrette a provocare l’instabilità nel mondo fino a che una delle due parti non si dichiari sconfitta.

Cari amici lettori, spero di non avervi impaurito troppo. Questa è solo una visione futuristica plausibile. tutto può cambiare se tutti noi cambiamo. cominciamo subito a cambiare e ad abbattere le barriere opinionistiche e uniamoci per una giusta causa.

Ci risentiamo al prossimo articolo

Antonio Cesario

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento