George H. W. Bush, presidenti e rivelazioni U.F.O.

Condividi

Oggi portiamo all’attenzione un altro personaggio illustre e da molti stimato, ovvero uno dei presidenti americani. Qualcuno mi ha chiesto, ma perchè parli degli Stati Uniti e non di altri paesi? Bhe la risposta è semplice: è pura casualità. Prossimamente prenderemo in considerazione anche altri paesi. Lo scopo sarà sempre lo stesso, quello di capire e aprire la mente con congetture e articoli pescati online. Sta a voi decidere cosa sia reale e cosa no.

Comunemente chiamato George H. W. Bush, George Bush o George Bush senior – per distinguerlo dal figlio George W. Bush, 43º presidente degli Stati Uniti – è stato il 41º Presidente degli Stati Uniti (1988-1993). Prima di candidarsi alla presidenza, Bush ricoprì una moltitudine di altre importanti posizioni politiche, fra le quali anche il posto di Vicepresidente degli Stati Uniti sotto il presidente Reagan. George H. W. Bush è inoltre il più anziano ex-presidente vivente. Credo che parlare della vita di George Bush non sia il caso, sarebbe un dilungarsi e si perderebbe lo scopo di tale articolo. Tanti si chiedono ma quali erano i segreti legati agli UFO che i presidenti occultavano tanto accuratamente? Credo che non lo sapremo mai, ma ho letto un articolo che mi ha fatto riflettere e ho voluto condividerlo. Se avete commenti da fare postateli sotto l’articolo o scrivetemi. Buona lettura.

(21 gennaio 1989 – 20 gennaio 1993)

Di tutti i Presidenti che hanno dovuto affrontare il problema UFO, George Bush è  stato il presidente più qualificato a conoscere tali misteri. Bush occupò per un anno la carica di Direttore della Central Intelligence (capo di tutta la Comunità intelligence degli Stati Uniti per il presidente Ford). Poi, in veste di DCI, venne incaricato di fare un incontro con Jimmy Carter durante la sua transizione verso la presidenza nel 1976. Quattro anni dopo, Bush venne nuovamente ricevuto dal Presidente, mentre Ronald Reagan proponeva la propria candidatura per la presidenza. Per otto anni fu il vice-presidente sotto Reagan e ebbe l’occasione di leggere le pubblicazioni dell’Intelligence. Tutte le pubblicazioni erano attuali e giornaliere. Molto spesso riceveva un grande supporto da parte della CIA per i sostenere incontri con i leader stranieri. Da presidente limitò il numero di persone che potevano accedere alla lettura del “Presidential Daily briefing” (prospetti informativi giornalieri del presidente). Questo al fine di poter  permettere alle agenzie di includere liberamente e senza alcun disturbo materiale sensibile. Per limitare il numero di persone aventi  accesso al libro presidenziale giornaliero e mantenerne i segreti, tutti i libri dovevano essere restituiti il giorno stesso.

“Il rapporto della CIA con Bush è stato senza dubbio il più produttivo  di cui abbiamo goduto tra i nove presidenti fin dall 1947 … più di ogni altro presidente, Bush era un esperto dell’Intelligence nazionale … il President Bush è stato unico ed era straordinariamente ben informato. “

Bush divenne  vice-presidente e poi presidente per molto tempo grazie alle sue numerose azioni . La comunità ufologia fece girare delle voci che affermavano che Bush faceva parte del famoso Majestic e che controllava e gestiva tutta quanta la situazione UFO. Gli incidenti UFO cominciarono a diventare un miraggio e quei pochi incidenti che venivano fuori erano sporadici e lontani fra di loro. Questa mancanza di comunicazione e informazione venne mantenuta anche quando George Bush venne messo a capo della CIA per Gerald Ford. Bush imparò a mantenere i segreti e non ne fece mai parola per tutto il tempo della sua presidenza. Gli incidenti UFO dovevano essere mascherati e Bush si occupava anche troppo di questo alla Casa Bianca. Ecco perché venne aggiunto Dan Quail come Vice-Presidente serviva a colmare le lacune persistenti. Nel 1988, durante la sua campagna per diventare presidente, George Bush interruppe il silenzio sulla questione UFO. L’incidente risvegliò tutti gli ufologi che avevano creduto per anni che George Bush fosse stato uno dei membri chiave del gruppo MJ-12 e che stava coprendo le cose. Il 7 marzo 1988 George Bush era in viaggio per L’Arkansas. Stava per andare in un palazzo per incontrare dei giornalisti quando un ricercatore UFO lo fermò per qualche domanda. Quest’uomo era Charles Huffer.

Huffer : “Signor Bush, signor presidente, vuole dire alla gente la verità sugli UFO?”
Bush : “Sì”

Poi però si rese conto di aver fatto un azzardo quindi aggiunse:

Bush : “Siamo molto interessati a scoprire che cosa siano questi avvistamenti.”
Huffer : “Siete in possesso di questi oggetti? Declassificherete tutti i libri a riguardo e ci svelerete tutto?”
Bush :  “OK , va bene, sì.”

Huffer registrò tutto con un piccolo registratore. Dopo Bush entrò nell’edificio dove la stampa locale dell’Arkansas lo attendeva. Huffer dopo la conferenza stampa si riavvicinò a Bush con il suo registratore.

Huffer : “George Bush dovrete mantenere quella promessa.”
Bush : “Va bene”
Huffer :  “OK, allora hai intenzione di parlare degli UFO.”
Bush : “Perché non mi mandi qualche informazione a riguardo?”
Huffer :  “No,” sei un uomo della CIA. Sai tutto quanto di quella roba.”
Bush : “So che che ne eistono alcuni. Sono una discreta quantità.”

L’incontro di Bush con Huffer venne rapidamente accelerato a causa della comunità UFO.  Molte newsletter sugli UFO e riviste scrissero che Bush confermò alcune vicende sulla questione UFO. Molti sostenevano la sua appartenenza al  gruppo MJ-12. Da quando George Bush divenne presidente tutto venne insabbiato e dimenticato. Huffer venne col tempo messo a tacere perché scomodo, nessuno volle rispondere più alle sue domande. Fu una situazione simile a quella che si verificò nella Casa Bianca con Clinton. Deborah Orin dal New York Post si alzò in una conferenza stampa e chiese al presidente Clinton ed al suo amico Webster Hubble  di investigare e scoprire la presenza di UFO. Il Segretario Clinton fu in grado di deviare le domande e come Bush ne uscì senza essere etichettato. George Bush fu un grande sostenitore dell’ esplorazione di Marte. Una storia che circola su Bush, non comprovata, è che avrebbe sostenuto delle conversazioni con il leader sovietico Gorbaciov,  riguardo Marte e gli UFO. L’incontro sarebbe avvenuto in mare in un luogo chiamato la Baia di Marte. Quindi forse gli UFO provenivano da Marte? Uno degli ufologi che sosteneva il contatto con la Casa Bianca di Bush sulla questione marziana fu Richard Hoagland. Il presidente Ronald Reagan voleva espandere la presenza umana e le attività spaziali oltre l’orbita terrestre nel sistema solare. Quando il presidente Bush ha assunse la presidenza fece un discorso sui gradini del National Air and Space Museum e della Casa Bianca. La sostanza del discorso era che Bush avrebbe fatto di tutto per espandere la presenza umana anche oltre l’orbita terrestre.

“Voi siete i figli del nuovo secolo, dovete alzare gli occhi al cielo e dovete unirvi a noi in un grande sogno americano, senza fine. Come il satellite Pioneer 10 viaggeremo verso le stelle vicine, scopriremo nuovi mondi, e scopriremo l’ignoto. Forse non accadrà in tutta la mia vita, e probabilmente neanche durante la vita dei miei figli, ma un sogno come questo verrà realizzato dalle generazioni future, ma deve iniziare con questa generazione.”

Molti speravano che l’ex direttore della CIA avrebbe rivelato la verità sugli UFO, ma non fu così. Il discorso pronunciato in occasione del 20 ° anniversario del primo volo dell’uomo sulla luna apparì comunque come un segno positivo.  Forse una delle più strane storie di UFO riguarda il rapimento di una donna di nome Linda Napolitano che si verificò nel novembre 1989, e le comunicazioni fatte sul caso dal Dr. Steven Greer (un ufologo statunitense noto in ambito ufologico quale fondatore delle associazioni private senza scopo di lucro CSETI e Disclosure Projec). Il Dr. Greer non era d’accordo con l’interpretazione dei fenomeni di “abduction” come è scritto da un certo numero di ricercatori che hanno studiato il fenomeno. Il fenomeno abduction sostiene la tesi del rapimento di esseri umani da parte degli alieni al fine di effettuare esperimenti di natura genetica. Il Dr. Greer sosteneva che esistevano gruppi che operavano senza alcuna supervisione costituzionale.

Nel 1999 il Dr. Greer si pronunciava così:

“Esistono progetti segreti avanzati che operano al di fuori di qualsiasi supervisione costituzionale e che hanno prelevato materiali extraterrestri e materia biologica. Dopo questi prelievi gli scenari vengono compromessi per far pensare alla gente che ci sia sbagliati e che tutto abbia a che fare con l’uomo e non con gli extraterrestri.  Ad esempio, i Grigi esistono e sono forme di vita biologiche artificiali, sono fatti in un impianto nel New Mexico chiamata Dulce che è collegato alla metropolitana di Los Alamos. “

“Abbiamo già clonato non solo gli esseri umani, ma anche le cose che sembrano extraterrestri, ma non lo sono. Sono alla base al materiale genetico che abbiamo recuperato. Sto dicendo per la prima volta noi abbiamo questa capacità ma non ho persone che possono confermarlo “.

“Gli esseri umani sono nel mirino di  unità paramilitari che utilizzano sistemi di guerra elettronica molto sofisticati, in grado di interfacciarsi con la coscienza. Queste cose vengono chiamate, ‘rapimenti.'”

“Non sto dicendo che ogni persona che ha avuto un incontro con un extraterrestre sia stato vittima di un incontro militare, ma quelli che si sente parlare per la maggior parte sono vittime di operazioni militari. Questo suona bizzarro, ma è  la verità. Ho parlato con persone che sono state in queste squadre paramilitari, loro fanno quello che gli viene detto”.

“Per molti anni abbiamo avuto ciò che sono chiamati,” veicoli di riproduzione aliena “, che sembrano UFO ma sono fabbricati da un consorzio di aziende come la Lockheed Martin, Northrup, E-Systems, e SAIC e altri. Questi veicoli combinati con un certo tipo di elettronica permettono un’interfaccia con il pensiero cosciente e lo stato di coscienza di un essere umano e vengono utilizzati per simulare rapimenti extraterrestri. “

“La cosa preoccupante di questo è che le persone che hanno avuto veri incontri con extraterrestri sono stati successivamente presi di mira al fine di confondere e infondere paura riguardo questo tema. C’è stato un deliberato tentativo di demonizzare e spaventare la gente circa questo problema. “

“Rapimenti, mutilazioni di bestiame, e altri scenari spaventosi sono stati militarmente orchestrati al fine di mettere al bando le informazioni e screditare gli scienziati tradizionali, i politici responsabili e i media.”

“La ragione di questo è che le persone traggono profitto dalla guerra.  La spesa militare nel mondo è pari in un anno ad un trilione di dollari ed è prevista una crescita fino a tremila miliardi di dollari nei prossimi millenni. Avere un avere un nemico fuori dal pianeta è un ottimo scenario da propinare. Tutti sanno che ogni piccolo paese del mondo potrebbe ottenere armi nucleari quindi non possiamo più permetterci alcun conflitto internazionali che non sia di qualche importanza. “

“Esiste un tentativo di indottrinare gradualmente le persone a odiare tutto ciò che ha a che fare con gli extraterrestri”.

Il potere di rapire era, secondo il Dr. Greer, l’ultima “carta vincente” per il controllo dei Presidenti o di chiunque altro voglia rivelare il segreto sugli UFO.
Il 30 novembre, 1989 Linda Napolitano e suo figlio vennero sottoposti a ipnosi. Linda ricordò di essere stata rapita dal suo appartamento  al 12° piano, da un edificio presente sul lato est più basso di Manhattan a New York City. Budd Hopkins, un ricercatore di New York City UFO scoprì che Linda aveva ricevuto corrispondenza da un uomo che sosteneva di aver assistito al rapimento. L’uomo era con la sua auto in panne a due isolati di distanza. Lui e altri due uomini con lui, videro tutto, erano circa le 3:30 del mattino. Quest’uomo, che ha scrise a Linda, si scoprì essere il Segretario Generale delle Nazioni Unite Javier Perez de Cuellar (politico e diplomatico peruviano). Perez de Cuellar si trovava a New York City in quel momento ed era su un eliporto in città con i suoi due uomini dei servizi segreti. Dopo ulteriori indagini, Hopkins scoprì che Perez de Cuellar non era un testimone, ma un rapito. Questo fatto venne confermato dal figlio di Linda, che individuò il Segretario Generale tra una ventina di fotografie di uomini. Hopkins contattò Perez de Cuellar  per capire se le lettere che aveva inviato a Linda fossero state realmente scritte. Perez de Cuellar non negò il suo coinvolgimento. Più tardi, nel 1996, lo show televisivo NOVA fece pressioni su Perez de Cuellar al fine di rendere pubblica la vicenda, ma lui negò tutto. Non era mai avvenuto nulla.
Il Dr. Greer suppose che il rapimento alieno in realtà fosse un rapimento segreto. La Casa Bianca di Bush era nel panico e i documenti sui segreto UFO rischiavano di saltar fuori. Quindi l’azione del ‘rapire’, intimidire e ingannare era no gli unici metodi utilizzabili per arrivare ai leader mondiali e mantenere tutto quanto segreto.

Ma quale era il messaggio inoltrato da questi alieni fasulli? Praticamente era tipo questo:

“Cessate i vostri piani per rivelare la nostra presenza al mondo, o noi rapiremo ogni leader mondiale coinvolto”.

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento