Gli OGM: Cosa sono?

Condividi

L’agricoltura cosi come la medicina e la tecnologia hanno subito nel corso del tempo un’evoluzione incredibile portando spesso migliorie ma anche distruzione. Oggi parliamo di OGM quindi dell’agricoltura e dei suoi prodotti.

Cosa sono gli OGM

“Un organismo geneticamente modificato (OGM) è un organismo vivente che possiede un patrimonio genetico modificato tramite tecniche di ingegneria genetica, che consentono l’aggiunta, l’eliminazione o la modifica di elementi genici” (Wikipedia).

Praticamente stiamo parlando di una clonazione di un essere vivente modificato grazie alla manipolazione dei geni che esso possiede. Fa un pò spavento vero? Perché tanti paesi costringono i paesi meno ricchi a utilizzare i prodotti OGM? Hanno uno scopo nascosto, come ad esempio la sperimentazione evitando le vie ufficiali o lo sterminio in sordina?

Gli OGM vengono chiamati anche organismi transgenici, si tratta di animali e piante che hanno un patrimonio genetico artificiale ottenuto in laboratorio. Il prodotto creato con questa manipolazione spesso è perfettamente identico al prodotto non modificato. Una perfetta clonazione.

Perchè sono stati creati

I vegetali geneticamente modificati sono stati creati per aiutare gli agricoltori proprietari di grosse aziende. Lo scopo sarebbe quello di mantenere una produzione alta evitando che parassiti o altro tipo di inconvenienti possano decimare le piantagioni. Usare gli OGM secondo molti è utilissimo dato che il prodotto transgenico è resistentissimo ai virus. Altri sostengono che si possono utilizzare cibi come patate e banane con l’aggiunta di particolari geni che permetterebbero di vaccinare intere popolazioni in sostituzione dei farmaci. Qualcuno dice che sfamerebbero anche il terzo mondo, ma ne dubito. E se ci venissero venduti prodotti geneticamente modificati a nostra insaputa? Potremmo essere vaccinati o infettati senza saperlo? Potrebbe essere un nuovo tipo di guerra chimica? Basterebbe una zanzara geneticamente modificata.

Molti biotecnolologi sostengono che che gli OGM sono qualitativamente migliori perché sono più nutrienti e possono essere piantati anche dove non crescerebbe neanche un filo d’erba. Deserti e zone polari diventerebbero porzioni di terra adatti ad accogliere la vita. Questo non sembra una corsa alla conquista di nuovi territori? Chi si arrafferà il deserto o il Polo Nord oppure il Polo Sud?

Creati per il profitto

Gli OGM sono certamente stati creati per aumentare la produzione delle grossissime aziende, è tutta una questione di soldi. Il profitto è alla base di tutto. Questi prodotti sono normalmente predisposti per essere coltivati in zone estese come le pianure americane o quelle cinesi. Negli Stati Uniti infatti vengono coltivate l’80% di piante transgeniche create fino ad ora.

Come vengono utilizzati i prodotti OGM

Gli OGM sono come abbiamo detto animali e vegetali utilizzati per aumentare il profitto delle grosse aziende, ma quello che molti non sanno è che questo tipo di prodotti vengono anche utilizzati come alimento per gli animali delle fattorie e delle aziende produttrici di carni.

L’attuale situazione porta a riflettere. Un animale allevato per il macello e la vendita della carne mangia una patata geneticamente modificata. Automaticamente questo animale diventa geneticamente modificato e quindi finisce nelle nostre tavole. Noi cosa diventiamo? Potrebbe essere un pericolo per l’uomo questo tipo di cibo? Ricordiamoci di quegli scienziati che hanno creato un hamburger in laboratorio, per fortuna faceva schifo altrimenti lo avremmo mangiato abitualmente. Chissà magari già accade. Nel frattempo mangiamo la pasta di una certa ditta molto importante che viene fatta con le spighe di grano grandi 10 cm perché bombardate da raggi gamma.

Impressioni fra ieri e oggi

In Germania quando faccio la spesa rimango stupefatto. Quando compro le verdure noto che i cetrioli, pomodori, carote, patate, tutto quanto possiede lo stesso peso, la stessa dimensione e la stessa forma estetica. Questo è possibile? Quando ero piccolo passavo le vacanze da mia nonna e ricordo che mi alzavo di mattina presto e correvo nel campo dei pomodori. Mi sedevo e mangiavo i pomodori raccolti direttamente dalla pianta insieme a una fetta di pane. I pomodori erano simili fra loro ma non certo identici. Oggi non sarebbe neanche pensabile una cosa del genere.

Cosa è il Codex alimentarius

Il Codex Alimentarius è  un “codice alimentare”. Comprende una serie di standard di sicurezza di carattere generale e specifico che sono stati formulati con l’obiettivo di tutelare la salute del consumatore e garantire la correttezza del commercio alimentare. I cibi immessi sul mercato per il consumo locale o per l’esportazione devono essere sicuri e di buona qualità. Inoltre, non devono contenere organismi vettori di malattie che potrebbero danneggiare gli animali o le piante nei paesi che li importano (http://www.codexalimentarius.org/).

Il Codex è sostanzialmente formato da grosse aziende che regolano tutto il sistema alimentare a loro piacimento per ottenerne profitto. Devo ammettere anche che nomi come la FAO sono organizzazioni che meritano di essere lodate per i loro contributi.

Rischi presenti e incombenti

La storia e i fatti attuali dimostrano che le aziende produttrici qualora creassero un cibo nocivo e nessuno ne fosse a conoscenza, non divulgherebbero certo la notizia perché sarebbe controprtducente. Anzi  insabbierebbero al meglio tutto quanto. Il Codex essendo chi deroga le normative riguardo l’alimentazione impedisce l’uso di prodotti alternativi bandendoli e abbattendo il senso di democrazia. Cosa impedisce alle aziende giganti di manipolare tutti tramite gli OGM? se riescono creare un vaccino con una semplice patata potrebbero anche creare un gene capace di modificare una persona in modo caratteriale o genetico.

Siamo certi di quello che mangiamo? Infondo serve a poco ma controllate sempre la provenienza del cibo e cosa contiene.

Buon appetito a tutti.

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento