Come spendi mangi! Comparazione prezzi Italia-Germania

Condividi

Salve a tutti, oggi torno a parlare della Germania per fare capire a tutti che mitizzare un paese equivale a creare un miraggio destinato a dissolversi in enormi delusioni e spesso problemi. Molti prendono per buone le informazioni date su canali YouTube pensando che tutto sia oro colato. Posso dire con fermezza che chi non ci vive davvero non potrà mai raccontare la vita reale di un paese. Mi riferisco a alcuni youtubers diventati famosi in Italia senza avere basi solide nel marketing e nella comparazione dei prezzi tra paesi diversi. Detto questo passiamo all’argomento del giorno. Come dicono sempre i miei: “Come spendi mangi!”. Non è per nulla errato infatti  non si può pretendere di comprare prodotti di prima scelta a prezzi stracciati così come non è corretto far pagare prodotti di seconda scelta in modo allucinante. Con le immagini che riporto in questo articolo voglio dimostrare che serve solo un pò di cervello nel fare la spesa e, chiaramente, la possibilità di scegliere fra differenti prodotti. (L’immagine a sinistra può essere ingrandita cliccandoci sopra). In Italia vige la regola che la firma è sinonimo di qualità, ma posso garantire che non è vero. In Italia quando fai la spesa non hai la possibilità di scegliere lo stesso prodotto con differenti marche, se va bene hai al massimo tre marche differenti. In Germania la cosa che da sollievo ai consumatori è la possibilità di comprare lo stesso prodotto potendo scegliere fra differenti marche e differenti livelli di qualità. Un esempio che mi tocca da vicino è quello delle sottilette di cui io vado matto. In Italia esistono le Kraft e al massimo altre 2 sottomarche. chiaramente sto parlando per esperienza vissuta, non si può generalizzare. In Germania invece ogni supermecato ha la sua marca principale ma offre anche minimo 5 prodotti simili con qualità e marca differente. Il motto ” Tutti per uno e uno per tutti” quando fai la spesa può essere solo controproducente. Qui potete vedere alcuni prodotti che ho scelto, sono quelli che più mi hanno colpito. Nella fotografia seguente potrete vedere come ho fatto la spesa recentemente. Con 50 euro mi sono sistemato per 7 giorni, ma non sarebbe stato così se non avessi avuto la possibilità di scegliere fra differenti prodotti e differenti qualità, e questo vale sia per la Germania che per l’Italia. Sotto potete leggere la lista dei prodotti. Memorizzate comunque che se si riesce a fare la spesa bene non è detto che si viva da Dio perchè ci sono cose che non possono essere scelte come le tasse e gli affitti alti :).

 

 

 

– 6 Bottiglie di acqua frizzante 1,5 litri
– 30 Pacchetti di fazzolettini usa e getta
– 2 Bottiglie di CocaCola Light 1,5 litri
– 2 Buste di latte (1,5%) Parzialmente scremato
– 1 Busta da 125 gr di mortadella italiana
– 1 Pacco di sottilette da 10 formaggio Gouda
– 1 Scatoletta grande di tonno senza olio
– 2 Pane 750 gr + 750 gr (Affettato da me in negozio tramite apposita macchina)
– 1 Barattolo di Origano da 140 gr
– 4 Teste di aglio
– 1 Barattolo di pepe nero in chicchi 100 gr
– 12 Uova bianche misura media
– 3 Mozzarelle in busta (nessuno batterà mai la mozzarella pugliese o napoletana)
– 1 Pacchetto di Gorgonzola da 150 gr
– 1 Formaggio Bergkäse (Odore forte ma buonissimo)
– 1 Pacco di zucchero da 500 gr
– 1 Vasetto di ricotta preconfezionata
– 1 Vasetto di Brurro/Margarina 250 gr
– 1 Pacco di Farina mixata con semmola
– 3 Banane
– 4 Pomodori
– 2 Vasetti di Panna da usare in cucina (diversa da quella italiana)
– 1 Scatola da 10 pezzi di cioccolatini – Palle di Mozart (Seconda scelta)
– 6 Bustine di lievito per dolci
– 1 Barattolo di caffè tedesco
– 1 pacco di mandarini da 500 gr
– 6 Spungne sintetiche per lavare (3+3)
– 4 Limoni
– 1 Pacco di pasta italiana da 500 gr
– 1 Pacchetto di Formaggio grattuggiato
– 1 pacchetto di polvere per budino

Spero di esservi stato di aiuto e avervi aeprto gli occhi :). Alla prossima amici!

Antonio Cesario

 

Print Friendly, PDF & Email

Lascia un commento