Come viene cremato un corpo umano?

cremazione

La cremazione di un cadavere è condotta ad una temperatura compresa tra 1400-1800 gradi Fahrenheit. Il calore intenso trasforma il corpo fino ad ottenere i suoi elementi di base e vari frammenti ossei secchi. Il processo avviene in una camera di cremazione. Ecco un video che mostra la cremazione del corpo umano.

La camera viene preriscaldata per poi riporre il corpo rapidamente e trasferirlo lì attraverso una porta meccanizzata per evitare perdite di calore. Durante l’incenerimento, il corpo è esposto a una colonna di fiamme prodotte da un forno alimentato a gas naturale, oli, propano, ecc. Appena il cadavere è posto in una bara o contenitore (preferibilmente preparato da un materiale combustibile), il contenitore brucia. Mentre il contenitore brucia, il corpo si asciuga per mezzo del calore, brucia la pelle e i capelli, contrae i muscoli, vaporizza i tessuti molli, e calcifica le ossa in modo che alla fine si sbriciolino. I gas emessi durante il processo sono  emessi attraverso un sistema di scarico. I corpi vengono bruciati uno alla volta. Di solito non c’è odore, perché le emissioni vengono distrutte e il fumo vaporizzato. Alcuni crematori hanno un postbruciatore secondario per aiutare a bruciare completamente il corpo. In caso il corpo non venga bruciato completamente, il tecnico addetto alla cremazione deve schiacciare i resti parzialmente cremati con l’aiuto di una lunga zappa. Alla fine, il corpo viene ridotto a resti scheletrici e frammenti ossei. Esso viene poi raccolto in un vassoio o in una padella e lasciato raffreddare per qualche tempo. Questi resti, però, contengono spesso anche oggetti non consumati in metallo come viti, chiodi, cerniere, altre parti della bara o del contenitore. Inoltre, la miscela spesso contiene apparecchi dentali, oro dentale, viti chirurgiche, protesi, ecc. Questi oggetti vengono rimossi con l’aiuto di forti magneti e / o pinze dopo l’ispezione manuale. Tutti questi metalli vengono poi smaltiti secondo le leggi locali. Dispositivi meccanici, pacemaker, in particolare, sono stati rimossi in precedenza in quanto potrebbero esplodere a causa del calore intenso e danneggiare l’attrezzatura di cremazione e del personale. Si consiglia di rimuovere gli elementi di gioielli come anelli, lavaggi del polso e altri oggetti simili, troppo, in quanto sono suscettibili di rompersi nel corso del processo. Inoltre, i pezzi di metallo vengono rimossi prima che il processo successivo, perché possono danneggiare l’attrezzatura utilizzata per la polverizzazione. Infine, i frammenti di ossa secche vengono ulteriormente trasformati in una sabbia più fine di consistenza omogenea. La macchina utilizzata per questa polverizzazione è chiamato cremulator. In media, ci vogliono circa 1-3 ore per cremare un corpo umano, riducendo così di 3-7 chili di cremains. La cremazione rimane di solito sono pastosa di colore bianco. Questi resti sono trasferiti in una urna di cremazione e consegnato al parente o rappresentante del defunto. Se non si dispone di un’urna, il crematorio può restituire le ceneri in una scatola di plastica o un contenitore predefinito.

Print Friendly
4
3






Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

     

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Protected by WP Anti Spam